XagenaNewsletter
Xagena Mappa
Medical Meeting
Onco News

Androgeni transdermici nei pazienti con occhio secco associato a carenza di androgeni


Sono state valutate l'efficacia, la sicurezza e la qualità di vita ( QOL ) degli androgeni transdermici nel trattamento dei pazienti con secchezza oculare associata a deficit di androgeni in uno studio randomizzato controllato.

Sono stati randomizzati 50 pazienti con occhio secco da un centro oculare nel nord della Tailandia a ricevere androgeni transdermici a base di Testosterone ( AndroGel ) oppure placebo per 4 settimane.

Le principali misure di esito erano sintomi e segni di secchezza oculare. Anche i livelli sierici di ormoni sessuali e questionari QOL sono stati valutati al basale e dopo il trattamento.

Dopo 4 settimane, l’ indice OSDI ( Ocular Surface Disease Index ) è diminuito in modo significativo nel gruppo AndroGel rispetto al gruppo placebo ( -14.36 vs 0.14, P minore di 0.001 ).

Sono stati osservati significativi miglioramenti del tempo di rottura del film lacrimale (7 .40 vs -1.14 secondi, P minore di 0.001 ), colorazione della fluoresceina corneale ( -0.62 vs 0.19, P minore di 0.001 ) e test di Schirmer ( 6.84 vs -0.48 mm, P minore di 0.001 ) nel gruppo AndroGel rispetto al gruppo placebo.

Il testosterone sierico nelle pazienti di sesso femminile è aumentato significativamente nel gruppo AndroGel rispetto al gruppo placebo ( P minore di 0.001 ), mentre non sono stati osservati cambiamenti nel testosterone sierico nei soggetti maschi e nella globulina legante gli ormoni sessuali ( SHBG ) in entrambi i gruppi.

Nel gruppo AndroGel, il 20% dei pazienti aveva la pelle grassa e il 4% aveva l'acne.

Non sono stati segnalati effetti avversi gravi.

Il punteggio di menopausa è migliorato significativamente nel gruppo AndroGel rispetto al placebo ( P minore di 0.001 ), mentre i sintomi dell'invecchiamento maschile non erano diversi in entrambi i gruppi ( P=0.589 ).

Gli androgeni transdermici si sono dimostrati efficaci nell'alleviare sintomi e segni di secchezza oculare e nel migliorare la qualità di vita nei pazienti anziani.
Non ci sono stati effetti collaterali gravi durante il trattamento a breve termine. ( Xagena2019 )

Supalaset S et al, Am J Ophthalmology 2019; 197: 136-144

Oftalm2019 Endo2019 Farma2019


Indietro