Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Il trattamento precoce con Macugen nella degenerazione maculare senile può aiutare i pazienti a preservare la vista


La degenerazione maculare associata all’età ( AMD ) è la principale causa di cecità nelle persone anziane.

Il fattore di crescita endoteliale-vascolare ( VEGF ) è uno dei mediatori chiave nella stimolazione della crescita anomala dei vasi sanguigni.

Pegaptanib ( Macugen ) è un nuovo trattamento per la degenerazione maculare senile.

I Ricercatori dell’UCLA ( University of California- Los Angeles ) hanno eseguito un’analisi degli outcome dei pazienti con lesioni essudative precoci alla 54.a settimana nello studio VISION ( VEGF Inhibition Study in Ocular Neovascularization ).

I pazienti sono stati suddivisi in due gruppi.

I Ricercatori hanno trovato che il 76% dei pazienti non trattati con Pegaptanib hanno perso meno di 15 lettere su 3 linee di visione alla scala ETDRS, contro il 50% dei pazienti sottoposti alle cure tradizionali.
Nel secondo gruppo, la percentuale è stata dell’80% e del 57%, rispettivamente.

Alcuni pazienti trattati con Pegaptanib hanno anche riguadagnato un po’ di vista.

Inoltre, i pazienti del gruppo su terapia tradizionale avevano una probabilità 10 volte maggiore di sperimentare una grave perdita della vista rispetto ai pazienti trattati con Pegaptanib.

Questo studio, apparso sulla rivista Retina, ha verificato che l’individuazione precoce ed il trattamento della degenerazione maculare senile con Pegaptanib può permettere a questi pazienti di mantenere la vista, ed in alcuni casi di riguadagnarla. ( Xagena2005 )

Fonte: University of California – Los Angeles, 2005

Oftalm2005 Farma2005


Indietro